Sweety of Milano 2016 – la più grande pasticceria del mondo!

by

A Milano, per due giorni, torna la più grande pasticceria del mondo.

Da Nord a Sud i migliori pasticceri d’Italia con i loro prodotti e le masterclass ci aspettano a Palazzo delle Stelline 

Ci sono molti vantaggi nel cambiare lavoro, uno dei quali è approdare in un’azienda dove ad esempio, mi ritrovo a gestire il sito web della più grande pasticceria del mondo 🙂

Mettetevi nei miei panni: da mesi ho davanti agli occhi ogni ben di Dio dei più talentuosi ed affermati pasticceri italiani, trascrivo i contenuti delle Masterclass e impagino la carta dei dolci. Durante le vacanze ho smosso mari e monti e in collaborazione con Alessandra Gennaro siamo riuscite a portare il primo Master MTChallenge in finale a Sweety dove le naked cake delle cinque finaliste verranno giudicate da Alessandro Servida.
Potevo non parlarvene? 😀

 

Cos’è Sweety of Milano?

Una enorme pasticceria temporanea: durante il prossimo weekend potrete acquistare le meraviglie dolci dei migliori pasticceri italiani senza dovervi sobbarcare il viaggio fino alle rispettive pasticcerie: per noi milanesi è la possibilità di assaggiare la delizia al limone di Sal De Riso, i veri maritozzi con la panna di Attilio Servi, le sfogliatelle di Faiella, Pepe e Tramontano.
E’ anche un’occasione per fare scorta dei dolci di Natale: vorrete mica farvi scappare il panettone e il baba’ sotto vetro?

Un corso massivo di pasticceria: le Masterclass quest’anno sono numerosissime e coprono ogni tipo di tecnica e di dolce possibile. Un’occasione unica per vedere da vicino un pasticcere professionista al lavoro e carpirne i segreti.

Un momento di svago: il Caffè coi Maestri, un momento sciallatissimo per farsi autografare i libri e procacciare un ambitissimo selfie con il pasticcere preferito 😀

Sweety Academy: quattro percorsi per appronfondire lievitati, pasticceria di base, caffè e parlare del futuro della pasticceria.

Panettone Day: la finale a Sweety, per premiare i migliori panettoni artigianali e promuovere l’eccellenza della pasticceria italiana. In giuria Iginio Massari con Gino Fabbri, Salvatore De Riso e Chiara Maci valuteranno i dolci in gara scegliendo i 20 migliori Panettoni Tradizionali ed i 5 migliori Panettoni Creativi Dolci.

Finale MTChallenge Master: le 5 finaliste tra le 20 blogger che hanno partecipato al primo Master MTC si sfideranno questo sabato alle 14 davanti ad Alessandro Servida a suon di naked cakes!
Signori ne vedremo delle belle poichè il livello delle partecipanti è altissimo, più delle professioniste che delle blogger!!

Insomma io vi aspetto Sabato dalle 10.
Se state cercando scuse tipo non trovo il parcheggio, vi sistemo subito! Se venite in treno con Trenord presentate il biglietto o l’abbonamento alla cassa ed entrate in due al prezzo di uno!!

Le mie preferenze

So già che sgrufolerò in mezzo agli éclair di Montersino ma permettetemi di suggerirvi qualcuno dei dolci che nel lavorare sul sito mi ha ispirato e che sicuramente finirà nella mia sacca dei dolci:

Panettone di Parma (la Focaccia della Duchessa) di Claudio Gatti
Ho avuto modo di assaggiare una sua colomba a Pasqua, con canditi artigianali di albicocche e spruzzata di maraschino. Ecco tanto è bastato a farmi decidere di procacciarmi il suo panettone.

Cannolo con crema di ricotta di Santi Palazzolo
Perchè ai cannoli uno non può resistere. Punto.

Babà vetro di Alfonso Pepe
Perchè o Babà è o Babà! E poi alla fine ti resta un meraviglioso barattolino Weck da usare per le tue conserve (o come prop per le foto!)

Peschine di Prato di Paolo Sacchetti
Le ho ritagliate in tutte le salse per il sito e poi la Lucia non parla d’altro da mesi. 😀

Macaron di Luigi Biasetto
I MAcaron con la i la m e la a maiuscole! Sono curiosa dei gusti che ci saranno quest’anno…


Il pasticciotto di Antonio Daloiso
Un vero pasticciotto, non l’ho mai mangiato nemmeno in Puglia. Mi rifarò a Sweety.

La caprese e la Ricotta e Pere di Sal De Riso
Tutti conoscono la sua delizia al limone, ma queste due perle non ve le dovete perdere!

Insomma io ve l’ho detto eh! 😀

 

 

 

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *