Joe Hisaishi Special Gala Concert @FEFF 17

Sullo stesso argomento

Kyōto Day

Domenica 26 giugno 2016 segnatevi sul calendario il primo Kyōto Day: un pomeriggio in cui scoprire i più famosi artigiani di Kyoto, gustarne le...

Hina Matsuri – la festa delle bambine

Buon Hina Matsuri! Come ogni anno festeggiamo il 3 marzo con la ricorrenza giapponese che celebra le bambine. Quest'anno ho partecipato al corso di cucina con...

Cioccolata calda azteca con Hotpoint 10Chef

Siamo arrivati quasi a Natale eh? 🙂 Concludo questo menu in collaborazione con Hotpoint 10Chef con un classico del periodo natalizio, almeno per me. Una...

Risotto al salmone e crescione con Hotpoint 10Chef

Dopo gli antipasti per il pranzo di Natale vi propongo un primo 🙂 Ho messo alla prova il 10Chef Hotpoint con il piatto in assoluto...
Chiara Bettaglio
Ama il Giappone in tutte le sue forme, quando non programma siti web, cucina, legge e cuce cosplay. Parla del Giappone anche mentre dorme.

Oggi è un giorno importante per me.

Questa sera parteciperò a un evento a cui mai avrei pensato in vita di mia di poter assistere per svariati motivi, non ultimo il fatto che il personaggio principale comincia ad essere un po’ attempato, che già in Giappone non fa molti concerti, e per di più averlo in Italia sembrava un sogno talmente impossibile da non pensare nemmeno di immaginarlo.

Accaparrarsi i biglietti è stato uno scoglio non facile da superare, sul sito sono andati esauriti in 8 minuti. Ce l’ho fatta.

Stasera sarò a Udine, alla serata inaugurale del Far East Film Festival 17 presso il teatro Giovanni da Udine.
Sarò in quarta fila ad ascoltare con occhi lucidi di lacrime e commozione, Joe Hisaishi dirigere la RTV Slovenia Symphony Orchestra.

Ancora non ci credo, e non ci crederò finchè non lo vedrò salire sul palco e cominciare la sua magia con un gesto misurato della bacchetta.
Un concerto così raro che c’e’ gente che arriva dal Giappone per parteciparvi. 

Chi è?

Lo hanno definito l’Ennio Morricone orientale, per me è la voce e la colonna sonora di cartoni animati che mi hanno riempito l’anima di emozioni e colori.
Hisaishi è il compositore preferito di Hayao Miyazaki e ha composto ed eseguito la quasi totalità delle musiche che accompagnano i capolavori dello Studio Ghibli, a partire da Totoro, Laputa, il castello nel cielo, Nausicaa nella valle del vento fino ai più recenti La città incantata, il Castello Errante di Howl Ponyo sulla scogliera.

Ha composto anche alcuni pezzi famosi per i film di Takeshi Kitano e per il film giapponese Departures che ha vinto l’Oscar come miglior film straniero nel 2009. 

Lascio spazio alla musica, che molto più trasmette in questi casi che le mie parole poco degne.
Questo video di due ore è il concerto di Hisaishi per i 25 anni della collaborazione con lo Studio Ghibli al Budokan di Tokyo, l’arena per concerti all’interno del complesso del parco del palazzo imperiale.

Perchè non celebrare questo grande evento con me con una delle ricette tratte dai cartoni dello Studio Ghibli?

Ecco qui:



Foto di Joe Hisaishi tratte dal sito del Far East Film Festival, il copyright appartiene a loro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Altre idee

Karē raisu, il riso al curry alla giapponese

カレーライス - Karē raisu ovvero il riso al curry alla giapponese. Uno dei miei piatti preferiti non solo per il gusto avvolgente e nostalgico dei...

Hiyashi chuka, gli spaghetti estivi giapponesi

Col primo vero caldo estivo è arrivata quella spossatezza che tutto mi fa pensare meno che accendere i fornelli e spignattare qualcosa per cena....

Chirashizushi

Prepariamo delle tortine di sushi per la festa di Hina Matsuri!

Ushio-jiru – zuppa chiara giapponese alle vongole

Questa zuppa è il classico accompagnamento al ChirashiZushi ma si beve molto volentieri anche nel resto dell'anno. Si chiama ushio-jiru e spesso si trova accompagnata alla parola Hamaguri, che significa proprio vongole.

Kuri Gohan – Riso Giapponese alle castagne

L'autunno ci porta il freschetto e le giornate limpide di sole, tazze di profumato tè e pomeriggi domenicali a leggere libri sotto la copertina...

Altro che potrebbe interessarti