Supplì filanti al Gruyère – #noiCHEESEamo

by

Sempre per il concorso NoiCHEESEamo a base di formaggi svizzeri Emmenthaler e Gruyère DOP in collaborazione con Teresa di Peperoni e Patate, ecco la seconda ricetta del mio cuore.
Che appunto è imprescindibile dalle ricette di famiglia, quindi ecco vi propongo uno dei ricordi più divertenti: il supplì che fila!

Se non ve ne foste ancora accorti, noi siamo di forte radice romana 😀
Il supplì al telefono è un classico delle rosticcerie e delle famiglie allegre, e noi non facciamo eccezioni, li preparavamo quando eravamo piccoli, facendo finta che fossero davvero un telefono senza fili 🙂

In questo caso però al posto della classica mozzarella di due tre giorni, usiamo il Gruyère per rendere bello filante il supplì e per dare un bel sapore deciso poichè abbiamo deciso di condire il riso con un sugo a base di pomodori datterini gialli, molto saporiti ma decisamente dolci. 
Il contrasto è davvero interessante, vi consiglio di provarli!!
Vi avanza pangrattato e uovo dopo aver impanato i supplì?

C’e’ una gustosa delilzia per non sprecare nulla: tagliate dei bastoncini di Gruyère e passateli in farina, uovo e pane: friggendoli e mangiandoli ben caldi saranno un godurioso spuntino 😀

Note tecniche: per preparare i supplì, il riso deve essere cotto al dente, piuttosto asciutto e ben raffreddato prima di procedere alla formatura, tenetene conto se decidete di farli che dovrete aspettare circa un’oretta dopo che il riso sarà pronto. 
Potete preparali con anticipo e poi scaldarli per qualche minuti in forno caldissimo prima di servirli, non saranno come appena fritti ma comunque gustosi e saporiti!!
Ingredienti: 
500gr di riso arborio o roma
250gr di Gruyère DOP
1 barattolo di datterini gialli in succo
1 cipolla bionda media
un dito di vino bianco
brodo di manzo fatto fresco
3 uova
pangrattato 
farina 00
1 noce di burro
sale e pepe
olio per frittura
Preparare il riso: affettare la cipolla sottilmente e farla stufare in una pentola a bordi alti con la noce di burroe il vino bianco. Lasciar imbiondire a fuoco basso per 5 minuti e quando sarà diventata trasparente aggiungere il pomodoro, quattro tazze di brodo e il riso. Alzare la fiamma giusto il tempo di prendere il bollore e rimettere il fuoco basso sotto la pentola, mescolando di tanto in tanto. 
Assaggiare e sistemare di sale se necessario e aggiungere brodo quando comincia ad asciugarsi.
Cuocere per circa 13-14 minuti lasciando asciugare e quando il riso sarà al dente togliere dal fuoco e allargarlo su un piatto per farlo raffreddare più in fretta.
Tagliare il Gruyère a bastoncini di spessore di circa un centimetro. 
Dividere il riso in circa 12 porzioni e cominciare a formare i supplì con le mani. Inserire il formaggio all’interno e premere bene dando una forma ovale. 
Preparare tre ciotole: una con farina, una di uova sbattute con sale e pepe, una di pangrattato.
Passare i supplì prima nella farina, poi uova e pangrattato facendo aderire bene il pane. 
Friggere due o tre alla volta in olio caldo a 180° per 7-8 minuti fino a doratura e servire subito ben caldi.  

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *