Il riposo del guerriero natalizio

by

Bentrovati e auguri per un luminoso 2014!
Dopo la fatica natalizia ed i video per il menu delle feste mi sono presa un lungo periodo di riposo al lavoro e a casa, dedicandomi tempo da passare con la famiglia e in relax. Ne avevo bisogno.

Ai soliti bilanci di fine anno si è aggiunta una riflessione che gia’ da qualche tempo ronzava nel mio cervello, avevo proprio bisogno di riposare. Riposare e ripartire con una marcia diversa: affannarsi meno e dare il giusto valore alle cose. Nel trambusto quotidiano che è la mia vita, tutto si mescola tra lavoro, blog, hobby e altri mille impegni, senza darmi il tempo di riflettere a lungo se tutto cio’ per cui mi arrabatto tanto è quello che voglio o se ne vale davvero la pena; sono riuscita in questo periodo a darmi una regolata, fare un po’ di pulizie mentali e capire dove sono, cosa voglio fare e dove voglio andare nel mio lavoro e in tutto il resto.

Per quanto riguarda il blog questo spazio è sempre stato dedicato ad un certo tipo di cose di qualità e di interesse particolare e continuerà a farlo. Quello che smettero’ e’ di affannarmi a cercare di inseguire cose che non ritengo degne di nota, io non sono un ricettificio e lo lascio fare ai tanti altri colleghi online.
Credo che quello che più mi abbia spinto a questo cambio di atteggiamento sia stato il rammarico di non essere riuscita a postare e raccontarvi la fuga in giappone insieme a tante altre cose che invece avrebbero meritato piu’ spazio su questa mia finestra sul mondo. Ma non e’ mai troppo tardi no? 🙂

Un paio di fotine di Vicenza in questo post, dove ho passato le feste. Google plus si è
anche preso il disturbo di aggiungermi lo sbarlusciume sulla foto di
Piazza dei Signori che come il resto del centro, si è vestita di luci
rosse per tutto il periodo natalizio invece dei gia’ visti addobbi natalizi con fiori e angioletti che hanno decisamente stufato.
Mi è piaciuta molto, tutto ha un sapore irreale ma accogliente.

Cosi’ accogliente che mi sono fatta rossa anche io 🙂 

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *