Torta di susine al farro integrale e mandorle

by
Qualche giorno in Austria, giusto il tempo di respirare aria fresca di bosco e scappare dal caldo della città.

Tornata a casa vi propongo una delle torte che il nostro Gasthof ci offriva per la colazione, un dolce a base di susine, i colori autunnali cominciano a comparire su queste pagine.

Le susine sono per me il primo campanello dell’autunno, perchè arrivano sulle nostre tavole alla fine di agosto, quando le vacanze sono ormai terminate e si comincia a sostituire il dolce sapore pesche e albicocche con quello asprigno delle prime prugne.

Questa ricetta è tratta da una rivista di cucina comprata mentre ero via, tradotta dal tedesco con le poche nozioni che mi sono rimaste dal liceo, il risultato è comunque piacevole alla vista, saporita e nutriente vi accompagnerà in queste colazioni di rientro al lavoro.


Non è eccessivamente dolce, il che può risultare gradito.
E’ più buona il giorno dopo la cottura, la frutta si amalgama meglio.



Ingredienti

400 gr susine rosse ben mature
75 gr gocce di cioccolato fondente
175 gr burro
100 gr zucchero muscovado
3 uova grandi
175 gr farina di farro integrale
175 gr mandorle tritate
una bustina di lievito vanigliato per dolci


zucchero a velo e burro per la teglia.

Lavate le susine e tagliatele a fette.

Lavorate bene lo zucchero con il burro a pomata e aggiungete le uova una alla volta.

Setacciate la farina con il lievito e aggiungetela al composto insieme alle mandorle tritate, amalgamate bene.
Preparate la teglia imburrandola e accendete il forno a 160° ventilato oppure a 175° statico.
Aggiungete le gocce di cioccolato e le susine (tranne una quindicina di fette) al composto mescolando delicatamente.
Versate il tutto nella teglia e decorate in superficie con le susine rimaste, spolverate con un cucchiaio e mezzo di zucchero di canna.
La torta resta in forno per circa 30-40 minuti, fino a che uno stecchino infilzato al centro del dolce esce pulito.
Lasciar raffreddate, sformare e spolverare di zucchero a velo.

 

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *