giovedì 23 dicembre 2010

Buon Natale!

Niente grandi pranzi natalizi quest'anno per i motivi che sapete gia'. Cerchero' di fotografare la pastina in modo artistico almeno :D

A tutti voi, un felice Natale e un fantastico nuovo anno, che spero portera' buone notizie finalmente!

lunedì 6 dicembre 2010

Filetti di pollo all'aroma mediterraneo - ricetta light senza grassi! :)



Da quando purtroppo non posso piu' mangiare *niente* per via dei problemi di salute che spero sinceramente passino in fretta, mi sto ingegnando ad inventare nuovi modi di utilizzare i pochi alimenti che posso ingerire senza per questo condannarmi a 3 mesi di pollo ai ferri e verdura lessa scondita.
Quindi quando ho letto del contest di ricette light di Semi di Papavero mi sono illuminata, finalmente posso tornare ai fornelli senza per questo sentirmi culinariamente menomata :D



Visto che non posso utilizzare (nè ingerire) olio, burro o altri generi di grassi, ho ingegnato di impiegare una tecnica di cucina giapponese adeguata agli ingredienti che volevo nella mia ricetta, si usa per rosolare le carni senza oli: si fa sciogliere dello zucchero nella padella calda insieme a salsa di soia e mirin fino ad ottenere una salsa bollente in cui adagiare gli alimenti.

Sulla base di questa ho ideato di sostituire la parte liquida con del succo di agrumi e la parte dolce con del miele al rosmarino. Il risultato è molto appetitoso mi sembra :D

Con questa ricetta partecipo quindi con molto piacere e una certa soddisfazione per non essermi arresa al mio stato di salute al contest di Semi di Papavero e Lagostina :)

page

Ed ecco quindi la ricetta:


ingredienti


4 filetti di petto di pollo leggermente battuti
1 arancia, 1 lime, 1 limone tutti da agricoltura biologica
2 cucchiai di miele al rosmarino
1 rametto di rosmarino
un po' di farina
sale e pepe


Dagli agrumi ottenete circa 2 cucchiai di striscioline sottili di scorza mista, poi spremeteli e raccogliete circa un bicchiere di succo con una proporzione maggiore di arancia rispetto al limone e lime.
Tritate finemente qualche foglia di rosmarino fino ad ottenerne due cucchiaini.
Infarinate leggermente i petti pollo.
In una padella antiaderente scaldate il miele ed il succo di agrumi, aggiungete anche parte delle scorze d'agrumi e il rosmarino tritato. Quando inizierà a bollire abbassate la fiamma e adagiate i filetti di pollo.
Lasciate rosolare per 8-9 minuti aggiungendo poca acqua tiepida non appena vedete che la salsa comincia ad evaporare. Salate e pepate a piacere.
Per ultimo lasciate addensare e servite immediatamente con la sua salsa e le restanti scorzette per decorare.

Buon appetito!



giovedì 2 dicembre 2010

Torta di carote inglese classica


Avete mai notato che cercando di elencare piatti tipici anglosassoni venga in mente solo l'agnello alla menta e l'arrosto alla birra (cui peraltro credo sia originario dell'irlanda insieme al purè con la cipolla)?
Effettivamente la cucina inglese ha rubacchiato qua e là e fatto proprie tradizioni straniere, che ritroviamo riproposte nella cucina fusion dei cuochi televisivi britannici.. :)
George street ad Oxford e' la via dei locali ed e' un lungo susseguirsi di ristoranti italiani, thailandesi ed indiani intervallata da un paio di pub, ed i miei stessi colleghi ammettono che per loro e' normale mangiare cucina originaria di altri paesi anche a casa propria.

Credo che la cucina sia lo specchio di una società e quella inglese riflette perfettamente la loro natura vagabonda e curiosa, il loro aver colonizzato mezzo globo lo si ritrova in tavola e nei racconti di come certe ricette come le lasagne siano entrate nella "heirloom" di famiglia :)


Questa ricetta risale a uno dei miei numerosi viaggi di lavoro in Gran Bretagna, dove praticamente dovunque è proposta questa torta di carote tagliata in trancetti sottili e ricoperta di frosting bianco e cremoso.
Ebbene questa torta di carote la identifico come una delle rare "ricette inglesi" autentiche, a cui sono particolarmente affezionata per motivi che mi sono sconosciuti ma che probabilmente risalgono a una simpatia incondizionata per ciò che mi sembra un po' piu' sano e genuino in un paese dove la "gravy" ricopre ogni cosa con un suadente aspetto unto..


Ho preparato questa torta come ringraziamento al favoloso staff di Pasta Garofalo che mi ha adottato allo stand durante il Salone del Gusto e mi ha trattato come una principessa :)
Inutile dire che la torta si e' vaporizzata in meno di cinque minuti :)

Ecco la ricetta:


ingredienti


175 grammi di zucchero muscovado (o di canna)
3 uova leggermente sbattute
175 ml di olio di semi di girasole
175 grammi di farina 0
200 grammi di carote fresche e possibilmente saporite
80 grammi di gherigli di noci
una bustina di lievito NON vanigliato (lo so e' difficilissimo trovarlo ormai)
la scorza grattuggiata di un'arancia
un cucchiaino di bicarbonato di sodio
un cucchiaino di cannella macinata
un cucchiaino di noce moscata grattugiata


per il frosting
175 grammi di zucchero a velo
2 cucchiai di succo di arancia

In una ciotola capiente aggiungete lo zucchero e l'olio di semi di girasole e mescolate con un cucchiaio di legno. Aggiungete le tre uova intere che avrete leggermente sbattuto con una forchetta e amalgamate il tutto, non dovete montare il composto.
Tritate o grattuggiate le carote ed aggiungetele nella ciotola, insieme alle noci ridotte in pezzi medio-grossolani e alla scorza d'arancia grattiuggiata.
In un'altra ciotola setacciate la farina, il bicarbonato, il lievito e le spezie, poi aggiungetele alla ciotola ed amalgamate bene il tutto fino ad ottenere una crema. Accendete il forno a 180° e foderate con della carta da forno il fondo e le pareti di una teglia da plumcake. Versate il contenuto della ciotola ed infornate per 35 minuti. La torta resta piuttosto umida, fatela raffreddare per qualche minuto nella teglia una volta fuori dal forno e poi rigiratela su una gratella.
A questo punto si puo' tagliare a fette e surgelare per i momenti di crisi :D
Per il frosting mescolate lo zucchero a velo e il succo spremuto d'arancia fino ad ottenere una pastella densa e colatela sulla torta decorandone la superficie.

Buon appetito!


Related Posts with Thumbnails