mercoledì 11 agosto 2010

Tortino mediterraneo di verdura


Con tutta la verdura che mi sono ritrovata in casa dalla cassetta Agrycult ad un certo punto ho dovuto fare un tortino per sfoltire le scorte, poichè e' vero che mangio un sacco di verdura ma con la quantità di roba che e' arrivata ci mando avanti una famiglia di 4 persone per un buon numero di pasti! :)

In realtà le giornate assolate dell'ultima settimana mi hanno provocato una forte nostalgia del mare e del frinire incessante di cicale che hanno accompagnato le due ultime vacanze in puglia ed il sole che entrava come una lama attraverso le tende di lino inondando il soggiorno ha scatenato una serie di sensazioni a cui dovevo dare sfogo in qualche modo.

Ecco io mi sfogo cucinando.

dunque qui... lo so, ancora il forno... ma a me piace la crosticina del formaggio gratinata :D
diciamo che questo e' piu' che altro un ben riuscito ripiego di scovazzume di frigo: la formagella arriva dalla montagna bergamasca e gli odori dal mio balconcino che resiste nonostante...me. :)


per due:

1 zucchina
1 melanzana (ho dovuto farla senza per me.... allergica!)
1 cipolla
1 patata media a pasta gialla
una manciata di capperi sciacquati dal sale
avanzi di spinaci, bietoline o coste spdel precedente tortino
1/2 peperone giallo e 1/2 rosso o 3 friggitelli verdi

3 pomodori perini ben maturi
1 spicchio di aglio
basilico (quello della cassetta e'strano, sa di basilico e finocchietto mmmm buono!!)
avanzi di formagella bergamasca o di altro formaggio scioglievole o filante
sale pepe olio


tagliate tutte le verdure a cubetti di un cm, i peperoni a striscioline e le patate a cubetti di un cm e mezzo.
Mettete un pentolino di acqua leggermente salata sul fuoco e quando l'acqua bolle fateci cuocere i cubetti di patate per una decina di minuti o fino a che non sono morbidi (attenzione che non si disfino!), scolate.
Tagliate i pomodori grossolanamente e in un pentolino con un goccio di olio, un pizzico di sale e uno spicchio d'aglio metteteli a sobbollire pianino schiacciando di tanto in tanto con la forchetta fino a formare una salsa densa. Non c'e' bisogno di eliminare i semi, a me piacciono molto nel sugo, fa tanto casalingo!
Intanto in una padella fate saltare la verdura a cubetti con olio a fuoco medio, devi leggermente friggersi ma non cuocersi completamente. Basta fargli acquisire una bella crosticina croccante. Ripassate insieme anche gli avanzi di verdura a foglia per amalgamarla al resto. Togliete dal fuoco, aggiungete le patate e date una mescolata senza romperle.
Ungete due pirofiline di coccio con del burro o dell'olio e versate le verdure in egual misura, salate e pepate. Cospargete la superficie alcune foglie di basilico, poi con la salsa di pomodoro e adagiate sopra le fette di formagella. Avendone abbastanza ricoprite completamente il pomodoro con il formaggio..SLURP! Guarnire con il basilico restante.
Mettete le pirofiline in forno per mezzora a 180 gradi, fino a che la formagella non avra' formato una meravigliosa crosticina. Va servito tiepido ma e' ottimo anche freddo!

Buon appetito!

venerdì 6 agosto 2010

Tortino di bietole con salsa al curry


Tra le verdure arrivate settimana scorsa nella cassetta Agrycult c'erano anche delle saporitissime bietoline che ho provveduto a far fuori in un tortino sciue' sciue' :))
Per qualche motivo trascendentale normalmente i tortini mi piacciono cosi' senza sale ma avevo questo yoghurt greco che pensavo stesse bene con le bietole e gli ho aggiunto un cucchiaio di curry. Una cena pronti via con quello che c'e' in frigo :)

300 gr di bietole cotte
150 gr di ricotta
noce moscata
sale pepe
un tuorlo o latte per spennellare
un rotolo di pasta brisée
un paio di cucchiai di yoghurt greco
un cucchiaino di curry

Sminuzzate al coltello le bietole bollite e unitele alla ricotta in una terrina lavorando bene la crema con sale, pepe e un pizzico di noce moscata. Lasciate riposare una decina di minuti in frigo. Foderate uno stampo rettangolare con carta forno e pasta brisée, scodellate il ripieno all'interno e richiudete "a pacchetto" decorando i bordi. Sbattete leggermente il tuorlo o il latte con un pizzico di sale e spennellate la superficie. In forno per 25/30 minuti a 180°C.
Lasciate raffreddare e servite con lo yoghurt greco a cui avrete aggiunto il curry

Buon appetito!

mercoledì 4 agosto 2010

Crêpes alla ricotta di bufala ed edamame con filetti di sgombro Angelo Parodi



Ed eccomi qua con la prima delle ricettine per il concorso Impiatta e scatta promosso da Angelo Parodi in collaborazione con Sonia ed il Paese delle Stoviglie, di cui peraltro avro' l'onore di essere ospite il prossimo weekend... So' dovresti prevedere delle cartoline vacanziere da spedire dal Paese agli amici a casa :)

Dopo aver assaggiato una bruschetta favolosa da Jamie Oliver con la ricotta e le fave ho pensato a lungo a come riprodurla e migliorarla, e come al solito se non ci inserisco qualcosa di giapponese non sono contenta... ecco che ne e' uscita questa crêpe salata con un ripieno morbido saporito e croccante. Mi piace particolarmente qui  l'accostamento di diverse texture: la pasta liscia leggermente spugnosa che avvolge la ricottina cremosa, il croccante della soia verde e la cedevolezza soda dei filetti di sgombro. Insomma ultimamente sperimento contemporaneamente sapori e consistenze e mi sto divertendo molto :D

L'edamame merita di essere trattato molto piu' a lungo in un altro post dove spieghero' anche perche' ha preso simpaticamente il soprannome di "Fagiolo della Morte" durante il viaggio in giappone. Vi basti sapere che non uccide davvero la gente e anzi e' ricco di ottime sostanze nutritive e antiossidanti per l'organismo :))

Per la ricetta vi occorre:

pastella
  • latte g 250
  • farina g 125
  • burro g  20
  • 2 uova 
  • sale
ripieno
  • 1 confezione filetti di sgombro Angelo Parodi
  • 80 gr di edamame surgelato (gia' sgranato) oppure piselli o fave fresche
  • 100 gr di ricotta di bufala
  • un paio di foglie di shiso + un ciuffo per decorare
  • sale
  • pepe

Preparate la pastella sbattendo con la frusta le uova, la farina e un mezzo cucchiaino di sale, aggiungendo il latte (a temperatura ambiente) a filo fino ad avere una consistenza liquida ma non troppo. Aggiunget,e sempre sbattendo, il burro che avrete fatto sciogliere ma non riscaldare. Coprite con la pellicola e lasciate riposare una mezzora nel frigorifero. Nel frattempo seguite le istruzioni per l'edamame surgelato (solitamente si fa sbollentare per qualche minuto), sgranatelo se necessario e passatelo al coltello o al mixer per pochissimo tempo. Potete eventualmente schiacciarlo con una forchetta, deve sbriciolarsi grossolanamente ma non diventare purea. In caso di piselli o fave, lessateli, scolateli al dente e poi procedete come per l'edamame.
Lavorate la ricotta con l'edamame in una terrina, aggiungendo mezzo cucchiaio di olio dalla confezione dei filetti di sgombro, aggiungete sale e pepe a gusto.
Imburrate una padella antiaderente, fatela scaldarea fuoco medio e versate una tazzina di pastella al centro girando la pentola per spanderla e formare un disco largo e basso. Abbassate il fuoco e dopo qualche minuto con cautela staccate il disco dalla padella e rigiratelo per cuocerlo anche dall'altra parte.
Continuate cosi' fino ad esaurimento della pastella.
Prendete un paio di cucchiaiate di ripieno e disponetelo al centro della crepe, adagiateci sopra un filetto di sgombro e avvolgete la crepe nel modo che preferite. Io preferisco farne dei cannoli quando ho questo tipo di ripieno, cosi' l'interno non si spande dovunque :)

Mi piace molto anche inserire delle foglie di shiso intere insieme al filetto di sgombro, danno un sapore molto Jap e rinfrrescano il palato :)

Buon appetito!


Related Posts with Thumbnails