lunedì 31 marzo 2008

Cartoomics e salone della birra artigianale...


Ieri giornata in fiera... e debutto per il mio top rosa... che devo dire ha retto molto bene lo stress, il caldo, il sudore e la piega. Ottimo ottimo, anche indossato e' comodo. Sono proprio soddisfatta :D

Un sacco di gente mi ha fermato per il mio cappello da Rabbid di Rayman, e ringrazio tutti specie la ragazza vestita da Itachi di Naruto che e' stata molto simpatica, mi dispiace di conoscere molto bene Naruto ma il suo vestito era molto carino e aveva perfino le lenti a contatto rosse con le svirgolette nere alle pupille!!

E' sempre divertente andare ad una fiera di fumetti e cartoni, anche se il Cartoomics e' una baraonda e c'e' poco per sedersi e riposarsi. Quest'anno niente acquisti, ho un budget ridottissimo grazie alla bolletta del gas (grazie eh? grazie mille! anzi grazie 313, 15!) e ho preferito non riempire ulteriormente la casa di cazzatielle o fumetti, che 1) ho gia' un sacco di roba da leggere ancora in coda, e 2) se compro un altro gashapon non so piu' dove metterlo.

No, non ho comprato nulla, e ho snobbato anche il cosplay ma semplicemente perche' avevo voglia di girare con calma per gli stand e provare qualche gioco da tavolo. Infatti abbiamo fatto una partita a Ticket to Ride, gioco che consiste nel creare piu' tratte ferroviarie possibili con le carte a disposizione. Sara' che non ho colto al volo la strategia come in Power Grid ma non mi ha entusiasmato piu' di tanto, probabilmente devo farci ancora qualche tentativo....

Il salone della Birra artigianale? Uhm.... Sarebbe pure una bella iniziativa, anzi, lodevole. I singoli birrifici sono stati molto gentili e simpatici, la birra ottima quasi dappertutto ma mi dispiace, una secca bocciatura all'organizzazione.
Il sistema consisteva nel pagamento tramite "tappi". Cioe', uno paga 6 euro di ingresso e accede all'area delle tre fiere, cartoomics, birra e cioccolato. Poi pero' per la degustazione e' obbligatorio comprare il bicchiere di vetro della manifestazione per gli assaggi. 3 EURO, mica uno come l'anno scorso. Poi ogni degustazione si paga un tappo per mezzo bicchiere (un paio di sorsi scarsi) e due tappi per un bicchiere pieno. Bicchiere trattasi di calice da vino, pero' della grandezza di quelli da ristorante, non il baloon, proprio il calicetto penso da max 20-25cl. Vabbe'...
Codesti tappi sono la pietra dello scandalo. Insomma una fila lunga cosi' per il bicchiere, una fila lunga cosi' per sti tappi (e che diavolo! basi TUTTO sullo scambio di tappi? mettici 5 cassiere a cambiare gli euro in tappi! non due!) e poi fila per la salamella coi wurstel.
Arrivo presso la cassa, allungo dieci euro e mi passano sul banco 10 tappi. Scontrino fiscale manco l'ombra. Adesso io non sono una di quelle scassamaroni che vogliono lo scontrino per forza perche' senno' non dormo la notte ma vorrei capire come fa l'organizzazione a prendere sti soldi senza rilasciare nemmeno un foglio di carta igienica con su scritto che io ho dato dieci euro. Oltretutto i tappi eccedenti non potevano essere riconvertiti in euro. Cioe' alla fine e' un acquisto di materiali (tappi) in cambio dei quali vengono ceduti degli altri beni (panini, birra, caffe', acqua).
Perche' l'organizzazione non mi ha rilasciato uno scontrino fiscale mentre il baracchino della salamella li a fianco me lo deve fare per forza? Soprattutto perche' l'anno scorso me lo facevano e quest'anno no? Come fanno a pagare le tasse su quello che hanno incassato?

Ecco se qualcuno me lo sapesse spiegare io sarei molto contenta. Non vorrei trovarmi a pensare che l'organizzazione di un evento cosi' di richiamo sia un evasore.

Per il resto sono incazzata perche' non voglio pagare due sorsi di birra 3 euro + 2 tappi. Con 5 euro nella stessa birreria ci prendo una media e quasi mezza.
Sono infatti molto grata ai birrai che mi hanno fatto assaggiare la loro birra lo stesso in un bicchiere di plastica, pagando a loro un euro direttamente. Onestamente, ho fatto solo due assaggi. Non mi piace questa imposizione che se uno non ha voglia di farsi tutto il giro della birra deve per forza comprarsi il loro bicchiere. Piuttosto che allora mettano ingressi distinti per le manifestazioni se quella della birra costa di piu' poiche' anche i birrai pagano per stare li' in fiera, e uno puo' decidere se partecipare o meno.

giovedì 27 marzo 2008

Pay it forward - Gente qui si regala!! :D


Accolgo a mia volta l'invito a "far girare la fortuna" o a "dare indietro qualcosa" pubblicando il post del Pay It Forward ricevuto da Maliarda e impegnandomi a spedire tre regalini a caso fatti a mano nei prossimi sei mesi ai primi tre commentatori di questo post.

L'idea e' molto carina anche se a lungo raggio rischia di diventare una catena di sant'antonio e "morire" per mancanza di partecipanti... E' comunque un modo per "dare indietro quel qualcosa ricevuto" anche se non alla stessa persona nello specifico, ma in armonia con il tutto. Ecco se a questo punto ti sei fermat* a rileggere la frase perche' non hai ben chiaro quello che ho scritto ma hai afferrato il concetto, sei in buona compagnia perche' non e' chiaro nemmeno a me :D

Comunque ecco il regolamento:

♥ Le prime tre persone che lasceranno un commento su questo messaggio riceveranno un regalino fatto a mano da me entro i prossimi sei mesi e a sorpresa (lasciate un commento e speditemi una mail con i vostri dati a apest 78 chiocciola gmail punto com)

♥ In cambio, dovranno a loro volta “pagare”, assumendosi lo stesso impegno sul loro blog.

♥ Io spedirò il regalo solo a coloro che avranno pubblicato lo stesso messaggio.

Forza dateje sotto! :D

martedì 25 marzo 2008

Cose che non sai di me

Cosi', una riflessione pasquale, forse perche' ho avuto il tempo di fare cose in cui potessi riflettere un pochino per conto mio...
In realta' non e' rivolto a nessuno in particolare ma a qualcuno che se volesse davvero conoscermi forse farebbe piacere sapere queste mie piccole abitudini nascoste. Ma davvero nascoste!

Quindi, cose che non sai di me e che non saprai mai se non leggerai questo post (anche perche' di solito capitano quando sono sola) :

- Quando sono da sola mi piace fare i lavori in casa con la musica a palla. Ballicchiando a tempo. Un tipo di musica diversa a seconda di quello che sto facendo.

Cucina: Faith di George Michael e The Joker della Steve Miller Band principalmente.
Pulizie: Il greatest hits dei Queen, specie le piu' scenografiche come Bohemian Rapsody.
Cucito/maglia: *.* dei Depeche Mode e Madonna.
Leggere libri e fumetti: Enya.
Prendere il sole in balcone: Country. eh si :D
Polleggiare sul divano: Jazz
Camminare per strada: Sigle di cartoni animati giapponesi

Per quando lavoro al pc, dipende dal momento e da quello che sto facendo... :D

- Quando compro una rivista la sfoglio velocemente partendo dalla fine. Lo facevo anche prima di cominciare a leggere i manga.

- Non sono molto ordinata ma quando metto in piedi un progetto, specie di cosplay, ma soprattutto di lavoro, sono molto pignola. TROPPO PIGNOLA. Eh fra? che colore era quello della tua tunica? "Cercavo un tessuto pesante tipo tela di cotone tra il verde petrolio e il blu scolorito ma non scolorito apposta... ecco qui un foglio con il colore pantone" (giuro! ho testimoni! Chiedere al commesso di Raponi di Bresso!) :D

- Mi piace cacciare le mani in tante cose piccole tipo in un sacco di fagioli.

- Mi piace stare a guardare le stelle e capire come funzionano.

- Ho una ossessione per la cancelleria fin da quando sono piccola, non ne uso molta ma ne compro sempre a pacchi e la nascondo negli armadi.

- Mentre sono in treno scrivo descrizioni accurate delle persone che mi siedono di fronte a loro insaputa, specie se sono strane o particolari.

- il posto piu' bello che abbia mai visto e a cui penso quando mi voglio rilassare e' uno spiazzo in cima al bec de nana in valle d'aosta durante una route estiva, un pratone di muschio verde con un fosso d'acqua corrente ghiacciata largo 30 cm appena, un gradino di terra ricoperto di fiorellini rosa e bianchi dove appoggiare la schiena rinfrescandosi i piedi nell'acqua e guardando il cielo azzurro con le nuvole di panna.

- quando cammino per strada a volte evito di pestare le righe tra una mattonella e l'altra. Oggi e' solo un'abitudine, ma a 8 anni credevo che se non ne pestavo nessuna da scuola fino a casa sarebbero venuti due animaletti pucciosi alieni a darmi una bacchetta magica come l'incantevole creamy. Ho inciampato diverse volte dando la mano a mia nonna e lei ancora si chiede perche' inciampassi cosi' spesso.

- D'estate, quando piove leggero, mi piace andare in giro senza ombrello canticchiando.

- Ho paura dei tuoni e dei rumori forti, ma stare sul balcone con un temporale che si avvicina e i lampi che cadono non troppo lontani mi scatena una scossa di adrenalina.

Ah e poi vorrei dire a qualcuno che a me PIACCIONO LE SORPRESE al contrario suo :D

lunedì 17 marzo 2008

ARRIVATI!!

Con una velocità ultrasonica sono arrivati i miei 3 pattern new look piu' quello Jalie e il libro dei capelli giapponesi!!!!
Adesso quello che manca e' il tempo di farli tutti!!!!

Intanto aspettiamo quelli di Amy Butler... :D

mercoledì 12 marzo 2008

Quando la vita ti da degli anni in piu'....

....fai un Danubio per festeggiare!

Eh si, oggi divento piu' vecchia, passo agli enta, sono gia' con un piede della fossa.

Allora lunedi' ho cominciato a fare la pasta brioche con la ricetta di kucinare.it e stamattina di buon ora, dopo 24 + 12 ore di lievitazione lenta e al tiepido ho sfornato questa meraviglia:

che consiste in un Danubio ripieno di ricotta, scamorza affumicata, gruyère, wurstel, salame, pancetta il tutto rigorosamente a caso, cioe' c'e' chi si piglia la palletta con il wurstel chi quella col salame ... a sorpresa insomma :D

Le mie modifiche alla ricetta originale della pasta brioche consistono semplicemente nella lievitazione piu' lunga (bacinella in frigo con sopra la pellicola) con solo 10 gr. di lievito di birra, e nell'aggiunta di 50 gr. di farina manitoba in piu' rispetto alle dosi indicate.

Per il ripieno, 250gr di ricotta romanesca, 1 uovo intero, sale pepe e noce moscata a cui si aggiungono al momento dadini di formaggio scioglievole, salameria a cubetti varia secondo gusti oppure nella versione dolce, direttamente solo una cucchiaiata di nutella, marmellata, mousse di frutta, crema o quel che piace.
Per la formazione delle palline e la cottura vi rimando sempre alla ricetta del danubio di kucinare.it che e' ottima.

Tanti auguri a me! :D

mercoledì 5 marzo 2008

Acquisti di primavera parte prima

Arriva la primavera e la macchina da cucire e i ferri scalpitano per confezionare un guardaroba portabile.
Ho rinunciato a cercare nei negozi vestiti della mia taglia che non assomiglino a tendoni da circo e sacchi di spazzatura buttati addosso.
La smania della sartina ha preso il sopravvento e parte del mio budget mensile e' andato in questi cartamodelli, ordinati oggi, in consegna entro 15 giorni (poste permettendo...).

Cominciamo con questi New Look, cliccate per ingrandire l'immagine:

di questo faro': giacca bianca, sottogiacca senza maniche e pantalone con zip davanti.

Di questo: la giacca grigina con i particolari bianchi, sono in forse per la maglia senza maniche color cacchina.

Di questo: adoro la giacchina grigia!! mi piace un sacco il collo cosi' fa tanto bon-ton.... e il taglio princesse mi sta bene, nasconde la panza :D
se i pantaloni saranno un po' larghetti penso di fare anche quelli, anche se con la zip di lato mi ingrossano :/

Poi ho comprato questo top Jalie che mi ha colpito subito, e di cui allungando l'orlo posso fare anche un vestito. Mi fa impazzire il nastro che si lega dietro e la vita alta!! (sempre per nascondere la panza :D)


Che primavera e' senza un cappello? UNO SOLO?? Adoro i cappelli!!!
E mi sono comprata questo libro in giapponese per farmeli! Era un po' che lo lumavo.... Niente paura, il fatto che sia in giapponese e' facilmente superabile dai disegni molto esplicativi, e dai modelli copiabili presenti all'interno. Ho degli altri libri di modelli di vestiti in giapponese e devo dire che non e' stato un problema copiarne i vestiti (oh i vestiti di cosplay mica si fanno da soli :D)
Per chi volesse vederne anche l'interno qui nell'inserzione ebay ci sono alcune immagini .


Ed ultimo ma non ultimi, gli acquisti per la mamma.
Si, la mia mamma fa la pellettiera. E queste borse sono per lei, da farmi sia chiaro!! :D
Adoro Amy Butler...

....e poi... mi sono lasciata prendere la mano.... ma non potevo fare a meno di avere questa gonna e questi due top per l'estate! Per andare in Puglia!!!!




Ok, coi pattern sono a posto.
Prossimo post, acquisti di materia prima di tessuti e filati :DDD

martedì 4 marzo 2008

Annuncio cercasi - compro libro istituto moda burgo USATO


Uso spudorato del blog a scopo personale (a che altro serve un blog? :D)
Sto cercando ad un prezzo umano il libro:
IL MODELLISMO . TECNICA DEL MODELLO SARTORIALE E INDUSTRIALE di Burgo Fernando, editore Istituto Moda Burgo.

Chiaramente e' quello che e', cioe' un libro che spiega come fare i cartamodelli di qualsiasi capo d'abbigliamento, che si usa nelle scuole professionali di moda per imparare a disegnare i modelli dei vestiti.

Purtroppo costa caruccio, circa 100 euro, quindi lo sto cercando usato, anche se so che e' difficile separarsi da un libro cosi' :D
Fatevi avanti!

lunedì 3 marzo 2008

Top rosa orientaleggiante


Finito!
Che bello! Sono decisamente soddisfatta di questo mio primo progettiello di vestito fai da te. Non e' stato particolarmente difficile, pero' essendo appunto il primo qualche punto critico ce l'ho avuto, come il far quadrare i pezzi dello scollo laterale, e tralasciando il fatto che avevo attaccato una manica al contrario (si beh, dalla parte dell'orlo!! ROTFL!!!) senza accorgermene...
Tira un po', d'altronde grassottella lo sono, anche se in diminuzione, e fa qualche piega attorno al giromanica quando piego il braccio ma credo sia normale. Devi aggiungere un ulteriore bottoncino a pressione vicino al braccio che tende ad aprirsi.

Comunque questo e' quanto, sono proprio contenta, e non vedo l'ora di cucirne altri due, uno a maniche corte e l'altro con la manica a kimono!!
Related Posts with Thumbnails