martedì 1 luglio 2014

La sangria dell'arrivederci

Questo è un post scritto di corsa ma che appunto perche' ho poco tempo e molta voglia di ricordarmene, preferisco quindi condividerlo cosi' piuttosto che rischiare di perderlo nel casino generalizzato della mia vita :)


Oggi abbiamo salutato Nacho, un collega spagnolo che ha passato qui con noi in Italia quattro anni e che ora torna a Madrid. Ci mancherà tanto, una persona educata e solare, sempre di buon umore, sempre pronto a prestarsi alle peggio cose tipo il video ironico per un evento a marzo o per fare la sangria in diretta in ufficio :D

E' di questo che vi parlo, della ricetta della sangria, imparata da un vero spagnolo :)

Nacho ci ha detto che le prime due cose che impari quando arrivi all'università sono giocare a carte e fare la sangria :)
Qui a carte in ufficio non ci sembra il caso ma ci sembra il caso invece di salutarci con una bella festa e sopratutto con una bevanda beverina che ci ha reso tutti un po' allegri oggi pomeriggio ... ole'! :D

Arrivederci Nacho, continueremo a lavorare insieme anche se distanti :)

Dosi per un ufficio allegro:

Procuratevi una bacinella da circa 15 litri, tipo quelle per lavare i panni. Lavatela bene e asciugatela: la userete come vasca per la vostra sangria :D
Procuratevi le seguenti bevande in bottiglia da 1 litro e mezzo: 2 fanta lemon, 2 fanta aranciata, 2 gazzosa. Procuratevi anche 3 bottiglie di vino rosso, noi oggi abbiamo dato fondo al montepulciano d'abruzzo ma Nacho ci diceva che all'universita' va benissimo il peggio vinaccio che costa meno, basta che sia rosso LOL :D
Serviranno anche circa 300 grammi di zucchero e frutta fresca di stagione in quantita', oggi pesche, anguria, e limoni biologici (vanno dentro con la buccia).
Il trucco sta nel dosare le bevande e il vino in una quantita' di circa 60% bevande e 40% vino con lo zucchero in modo che non sia esageratamente dolce ma ci sia una buona armonia di gusto.. Si ottiene aggiungendo un ingrediente alla volta e continuando ad assaggiare piccole quantita' aggiustando di volta in volta.... Capirete che alle 11 eravamo gia' tutti allegri... :D
Aggiungete poi la frutta tagliata a pezzi grossolani e fate rinfrescare il tutto per qualche ora in modo che la frutta rilasci il succo e il sapore e si amalgami alla bevanda.

Servite con un mestolino ad un ufficio pieno di gente allegra e andateci piano perche' e' beverina e traditora, anche se bevete poco e mangiate solo la frutta :D



sabato 7 giugno 2014

Empanaditas alle sardine piccanti

L'ultima ricetta del mese per Angelo Parodi, eccoci qui!
E' stato un mese interessante, divertente, impegnativo cercando di inventare sempre nuove ricette visto che ormai il sodalizio con Angelo Parodi dura ormai da tre anni!

Qui oggi parliamo sempre di cibo sfizioso da festa con gli amici, come tutte le altre ricette che vi ho proposto in questo mese, e visto che i mondiali di calcio stanno per partire, perche' non provarle per il buffet davanti alla tv tifando per la nostra Italia? :D

Queste piccole empanadas racchiudono un bocconcino di sardine piccanti, con cipolle, olive e capperi, la morte loro a mio avviso!!

Provatele e vedrete che spariranno in pochi minuti, come potete vedere dalla foto non ho fatto nemmeno in tempo a fotografarle! :D

La ricetta qui sul blog Angelo Parodi e vi ringrazio di avermi seguito per tutto il mese di maggio! Passo il testimone a Tea di Tea's kitchen e buon appetito!


domenica 25 maggio 2014

Piadinette di Senatore Cappelli con crema al tonno e tofu

La terza ricetta del mese per Angelo Parodi è qualcosa che preparo spesso, in abbinamento ad una salsa gustosa base di tonno con una componente di tofu per alleggerire le calorie :)

Le piadinette, impropriamente dette perche' non e' una pasta simile a quella della piadina ma piu' comodo da capire rispetto al nome inglese "flatbred"- pane piatto, come dicevo le preparo spesso perchè sono veloci e si fanno praticamente con 4 ingredienti che ci sono sempre, in tutte le case.
Spesso capita che non abbia il pane in casa (non ci sono mai a casa...) e che non abbia il tempo di farlo o per la lievitazione: con questo metodo si rimedia con una mezzora di attesa intanto che preparo la cena :)

A voi la ricetta delle Piadinette di Senatore Cappelli con crema al tonno e tofu.

Alla prossima settimana con la quarta ed ultima ricetta del mese per Angelo Parodi!



venerdì 23 maggio 2014

Milano Matsuri 2014: una vera sagra di paese giapponese!


E' tutto l'anno che aspettiamo questo momento, é arrivato finalmente!
Il 24 e 25 maggio 2014 tutti al Milano Matsuri alla Fabbrica del Vapore - Milano, seconda edizione :)


Cos'è un Matsuri? 

E' l'equivalente della nostra italica sagra di paese, spesso legata ad eventi religiosi. Una festa con bancarelle che vendono cibo di strada (giapponese logicamente!), vari giochi come alle nostre fiere tra cui forse il piu' famoso e' la pesca del pesciolino: con un attrezzo formato da un cerchietto di carta si cerca di far passare un pesciolino rosso in una ciotola, se ci si riesce senza rompere la carta si porta a casa il pesciolino :)
Poi ci sono i fuochi d'artificio (Hana-bi ovvero fiori di fuoco), vari intrattenimenti musicali e le ragazze in yukata che chiacchierano e si divertono :)

A Milano l'AIRG Associazione Italiana Ristoratori Giapponesi in occasione del Milano Manga Festival ha unito le forze per proporre questo evento offrendo tante attivita' nell'arco dei due giorni del weekend e tante bancarelle di cibo di strada in cui i migliori ristoranti giapponesi di Milano offriranno ad un prezzo tutto sommato abbordabilissimo le migliori leccornie disponibili durante i Matsuri giapponesi autentici.

Tra le tante yatai (bancarelle) anche le associazioni giapponesi e un progetto che merita una buona menzione e che trovate anche nella colonna qui a fianco: L'Orto dei Sogni, che si impegna ogni anno a portare in vacanza in Italia i bambini di Fukushima per donargli un mese di aria pulita e svago. Perche' sono passati tre anni dal terremoto terribile, ma ancora c'e' molto da fare al riguardo.




Insomma andate e divertitevi, c'e' la mostra del Milano Manga Festival da visitare e due intere giornate piene fino a sera di musica, canto, manualita' creativa e tanto tanto cibo giapponese! :D

Trovate qui sotto il programma degli eventi e il menu delle yatai, dove il nome e' linkato rimanda alla mia ricetta sul blog, per farvi un'idea di cosa trovete :)
Vi aspetto domani, con lo yukata (l'abito estivo tradizionale per i matsuri) e i miei nuovi geta (sandali infradito) arrivati giusto oggi per posta :)

Milano Matsuri 2014

SABATO 24 E DOMENICA 25 MAGGIO
PIAZZALE DELLA FABBRICA DEL VAPORE


Orari: dalle 11 alle 22

Gohan desuyoooooo !! E' pronta la pappaaaaaaa!!!!

Tutte le foto di questo post sono relative al Milano Matsuri dell'anno scorso.


 

 

Menu:


Onigiri
, triangoli di riso presenti in ogni cartone animato giapponese, € 3,00
Gyoza, tradizionali ravioli alla piastra, € 4,00
Zaru Udon, grossi spaghettoni, qui serviti freddi in versione estiva, € 5,00
Karee, popolarissimo spezzatino al curry accompagnato da riso, € 5,00
Takoyaki, polpettine di polpo e zenzero, € 3,00
Karaage, croccante pollo marinato e fritto, € 4,00
Gyudon, ciotola di riso e carne, € 5,00
Oden, misto di tipicità giapponesi accolte da un profumato brodo, € 5,00
Tori Teriaki, bocconcini di pollo in salsa tipica, € 5,00
Dorayaki, pancake con marmellata di azuki tanto cari a Doraemon, € 2,00
Taiyaki, fagottini dolci a forma di pesce, € 3,00
Sakura mochi, Daifuku ed altri delicati dolcetti, € 3,00
Watagashi, zucchero filato decorato, € 3,00
Chocobanana, golosità delle nuove generazioni giapponesi, € 2,00

Quest’anno, oltre alle classiche bevande giapponesi ed a un banchetto specializzato nel tè, nelle yatai del Matsuri è presente anche un vino del Consorzio Cantine Gavi appositamente selezionato da sommelier giapponesi per un originale abbinamento con i sapori dello street food nipponico.

 
Programma


nel Piazzale del Milano Matsuri

sabato 24, ore 11.30
Kagamiwari: cerimonia di apertura della botte di sake, con inaugurazione ufficiale in presenza del Console Giapponese sig.ra Koga Kyoko e dell'Assessore alla cultura dott. Del Corno e presentazione dei programmi completi delle varie giornate

sabato 24, ore 14.00
Kamishibai: cantastorie giapponese con teatrino dei disegni sulla bicicletta. Racconta la storia “Issunboshi”

sabato 24 e domenica 25, ore 15.00
Mochitsuke: dimostrazione di battitura tradizionale del riso glutinoso per la preparazione dei dolcetti di riso giapponesi. A cura della sig.ra Sari Morimoto

sabato 24 e domenica 25, ore 16.00
Taiko: concerto di tamburi tradizionali giapponesi

sabato 24, ore 17.00
Kamishibai: cantastorie giapponese con teatrino dei disegni sulla bicicletta. Racconta la storia “I Tre Amuleti”

domenica 25, ore 17.30
Taglio Del Tonno: dimostrazione del taglio tradizionale di un tonno di grandi dimensioni e spiegazione dell’utilizzo delle varie parti, a cura del Maestro Hirazawa Minoru

-----

sul Palco Interno della Cattedrale


sabato 24 e domenica 25, ore 11.00

Yamato-Maru: la tradizione giapponese della pesca, la cucina giapponese di pesce povero ed il rapporto tra alimentazione e pesca sostenibile. Argomento sviluppato in modo ludico per coinvolgere anche i bambini. A cura di ISM

sabato 24, ore 11.45
Proiezione Anime: Magical Sisters Yoyo & Nene. A cura di MMF

domenica 25, ore 11.45
Proiezione Anime: Panda! Go Panda. A cura di MMF

sabato 24, ore 14.00-15,00
Il Kimono delle Oiran:
dimostrazione della complessa vestizione tradizionale delle Oiran, le cortigiane di altissimo rango del Giapppone antico

domenica 25, ore 14:00
Chanoyu: introduzione al significato della cerimonia del tè a cura di Alberto Moro, in collaborazione con Taeko Murata di Tea in Italy. La presentazione avverrà all'interno di una stanza del tè (chashitsu), realizzata in cartone riciclabile secondo il progetto artistico Mottainai

sabato 24 e domenica 25, ore 15.15

Proiezione Film Documentario: Jiro e l’Arte del Sushi. A cura di MMF

sabato 24, ore 17.00

Conferenza: Scoprire il Sakè. Storia e produzione di un’antica bevanda giapponese e gli abbinamenti con il cibo italiano. A cura di Marco Massarotto di La Via del Sakè

domenica 25, ore 17.00
Dibattito: Cibo Giapponese e Vini Italiani. Con la partecipazione del sommelier Hayashi Mototsugu, dell’esperta di gastronomia giapponese Graziana Canova Tura, di un responsabile del Consorzio Cantine Gavi e di Aoki Naoko di AIRG

sabato 24 e domenica 25, ore 18.30
Koto e Shamisen: concerto di musica tradizionale con strumenti tipici giapponesi suonati da musicisti di Nara, antica capitale del Giappone

sabato 24, ore 20.00
Proiezione Anime: Wolf Children. A cura di MMF

---

nello Spazio Workshop


sabato 25, ore 10.45

Workshop Manga dedicato ai Bambini. A cura di Isabella Invernizzi, esperta dell’Accademia Europea di Manga

domenica 25, ore 10.45
Workshop Manga
dedicato a Bambini e Ragazzi. A cura dell’esperta Isabella Invernizzi e di Talita Riberi, insegnante dell’Accademia Europea di Manga

sabato 24, ore 12.30
Show Cooking: Street Food di Osaka.
La preparazione passo passo di uno degli streetfood giapponesi più popolari: l’okonomiyaki, la cosiddetta “pizza giapponese”. A cura della sig.ra Higuma Kyoko

domenica 25, ore 12.30
Show Cooking: Cucina Giapponese di “Pesce Povero”
tra Tradizione e Innovazione. Lo chef Shinohara Hide crea con delle semplici sardine un elegantissimo piatto ispirato alla tradizione giapponese ma dai freschi profumi mediterranei

sabato 24 e domenica 25, ore 14.00
Show Cooking: Due Risi Giapponesi per Due Golosità: Onigiri e Mochi
A cura della sig.ra Sari Morimoto

sabato 24, ore 15.00
Origami: la magia giapponese della piegatura della carta

domenica 25, ore 15.00
Nihoga: la poesia della pittura in stile tradizionale giapponese

sabato 24, ore 16.30
Show Cooking: Armonia e Bellezza della Cucina Giapponese - il Mondo in un Piatto.
Lo chef Ikeda Osamu crea un sashimi dedicato alla stagione per illustrare come nasce e cosa rappresenta un piatto di cucina Kaiseki

domenica 25, ore 16.30
Show Cooking: Il Legame Storico tra Cucina Giapponese e Cucina Cinese.
La storia, l’evoluzione e la ricetta per la preparazione di un perfetto piatto di ramen, raccontati da Marco Lazzaro in collaborazione con lo chef Ikeda Osamu

sabato 24, ore 17.30
Workshop Manga
dedicato ai Bambini. A cura di Isabella Invernizzi, esperta dell’Accademia Europea di Manga

domenica, ore 17.30
Shodo:
il fascino della calligrafia tradizionale giapponese

domenica 25, ore 18.30
Workshop Manga dedicato a Bambini e Ragazzi. A cura dell’esperta Isabella Invernizzi e di Talita Riberi, insegnante dell’Accademia Europea di Manga



mercoledì 21 maggio 2014

#FRD2014 : Grazie a tutti!


Mille parole non basterebbero a raccontare la giornata di venerdì quindi dirò solo grazie.

Grazie a chi è venuto a sostenerci, a chi è passato a smangiucchiare qualcosa, a chi era dietro le quinte e a chi si è rimboccato le maniche e ha lavato piatti e mestolame per aiutare.
Un grosso, grosso grazie va a Hotpoint - Ariston che ci ha messo a disposizione in pochissimo tempo le piastre a induzione, i forni e tutti i piccoli elettrodomestici per aiutarci a spignattare, senza i quali tutto questo non sarebbe stato possibile, o quantomeno sarebbe stato almeno molto complicato.



Grazie inoltre per aver messo a disposizione in premio per il contest del Food Revolution Day il bellissimo nuovo tostapane lungo che permette di tostare anche le bruschettone lunghe e i toast extralarge come al bar yummy!

Voglio ringraziare a cuore aperto anche il Centro Commerciale Piazza Lodi e l'Ipercoop con il suo simpaticissimo direttore per averci supportato e messo a disposizione lo spazio, il materiale, i prodotti freschi per il contest e il pacco spesa come premio, la voce amica annunciatrice, il personale che ha aiutato a montare/smontare e lavare anche i piatti tra una manche e l'altra della gara...


http://www.centropiazzalodi.it


Ringrazio la mia compare di avventura Francesca Mastrovito, insieme abbiamo passato ben due pomeriggi di cucina finora ( e spero continueremo a farlo! ) e siamo comunque sopravvissute :D e Francesco Iandola, l'ambasciatore Food Revolution Day per Milano che ha messo insieme un'intera giornata di eventi quest'anno, tutta dedicata ai bambini e alla cucina salutare. Perche' si, il FoodRev e' al servizio dell'informazione e della diffusione della buona e sana cucina, nient'altro.

Altri sentiti  ringraziamenti vanno a Stefano Colnaghi, amico e nutrizionista specializzato in malattie metaboliche e intolleranze alimentari (quindi intolleranti al glutine, lattosio, fragole, nichel e quant'altro fatevi sotto!) che mi ha supportato con la parte tecnica relativa al diabete.

Vi lascio con una selezione di fotografie non mie, perche' se uno cucina non riesce anche a farsi i selfie :D Prese da twitter e da facebook, per le quali devo ringraziare in rigoroso ordine sparso: Antonella Eberlin, Sabrina Piediferro (e non solo per le foto!!!!), Paola Fiano e Anna Cattaneo.

GRAZIE

e all'anno prossimo!

PS: Le ricette del mio showcooking le troverete nei prossimi giorni in un post dedicato!

Io e Francesca!

In preparazione allo showcooking mi nascondo...

Flatbread con gamberi e pollo alle zucchine e ciliege saltati alla scorza di limone
Il mio piatto per la finale del contest
Impiattiamo!!
Il  mio farrotto alle verdure, buono per diabetici!

Emanuele Patrini fruga fra gli ingredienti della mistery box, chissà cosa ci cucinerà


Il nostro showcooking e il nutrizionista Stefano Colnaghi

Preparando il farrotto

Il mio dessert per diabetici, bicchiere all'avena e quinoa con crema di tofu e fragole


Le frolle in forno dell'Istituto Alberghiero Amerigo Vespucci

E i ragazzi all'opera!
Anche i laboratori di cucina per bambini con le dietiste
dell'Istituto DeMarchi sono andati alla grande!!


We stand for Real Food!

Bella Gente! stravolta! alla fine del Food Revolution Day :D

E gli avanzi? 
Non crederete mica che abbia buttato gli avanzi vero? 
Gli avanzi della giornata sono finiti in pentola per un salutare passato di verdura, eccolo qui!!


martedì 20 maggio 2014

Torta alle zucchine e tonno Angelo Parodi



Eccoci con la seconda ricetta del mese per Angelo Parodi, questa volta vi propongo una torta salata, molto primaverile, da portarsi via con un cesto di vimini e una bottiglia di limonata alla fragola per un allegro picnic al parco!

L'abbinamento ricotta-zucchine-tonno mi piace sempre molto, spero piaccia molto anche a voi!

La ricetta, come sempre, sul blog Angelo Parodi :)

Alla settimana prossima!




Related Posts with Thumbnails